domenica 30 marzo 2014

:)

Questo è un nuovo post dopo due settimane tonde tonde d'assenza. Più tonde di un mappamondo o della pancia di quel simpaticone di Giuliano Ferrara che mi piace tanto tanto come ricevere un dito in un occhio.  O anche come quella di mio padre che di certo è molto più simpatico dell'individuo di cui parlavo sopra, eccetto quando vuole che lo aiuti con internet perchè non capisce nulla di web ma non lo ammetterà mai.

Vi avevo lasciati con qualche riga riguardo il mio vecchio viaggio a Parigi, ma essendo partita per un nuovo camposcuola, stavolta in Italia, nonostante avessi già preparato cinque post belli e pronti, non sono riuscita a lasciarvi nulla di nuovo.

Così, al di là di questo post che non ha alcuna utilità se non tentare di giustificarmi in qualche maniera per essere sparita ( capirai che grande perdita)  e per fare in modo che voi che mi leggete ( o che anche magari per errore capitate nel mio blog e qualcosa di sfuggita vi capita di vedere scritto attraverso lo schermo) vi possiate preparare psicologicamente all'ennesimo ritorno di una me un po' raffreddata ( capirai che novità) e che, come avrete notato, sta passando un periodo in cui ha l'ossessione per le parentesi ( come se non si fosse notato).

Nessun commento:

Posta un commento