giovedì 16 ottobre 2014

MA COSA!?!

Si sa, l'Italia è sempre stata meta ambita da tutto il mondo. Con campagna, mare, montagna e città d'arte ha tutto ciò che un Paese può offrire a turisti e turiste che vogliono godere di relax, senza perdere occasione di rimpinguare il proprio bagaglio culturale con tante belle nuove esperienze costruttive.

Questa settimana, però, fra la folla di turisti giapponesi dotati di occhiali scuri e macchinetta fotografica, tra i ciuffi rossi irlandesi con guida dotata di ombrellino verde mela per non farsi perdere di vista al seguito e tra i biondi, bianchi e lentigginosi tetesszzchi fashion con i loro calzini bianchi sotto ai sandali neri, c'era un turista d'eccezione.

Justin Biebaaah

...come diceva Nicki Minaj in Beauty and a Beat.
Ebbene sì, uno dei cantanti più amati del mondo ha messo piede in Italia sostando prima a Firenze e poi, a quanto pare, a Roma.
Lo sclero generale dell' "oddddddio mamma se esco e lo incontro?" ha colpito ragazze e ragazzi di ogni età: è naturale, anche io quando incontrai Michael Bublè avevo il cuore che batteva all'impazzata. Sì, perchè quando si incontra una persona speciale, così speciale come solo chi passa interi pomeriggi a farti compagnia da dentro le cuffiette o la radio o l'iPod, è naturale essere entusiasta e felice. Non per questo, però, si deve venire meno alle conoscenze o al rispetto che bisogna portare verso monumenti o città.
Ad esempio, voi conoscete Ponte Vecchio? Il ponte più famoso di Firenze, molto pittoresco, lungo il quale si trovano numerosi negozi ( alcuni davvero costosi) soprattutto di gioielli? 
Sì, proprio Ponte Vecchio, l'unico ponte che fu risparmiato dalle bombe tedesche durante la Seconda Guerra Mondiale? Ecco, in giro sul web c'è gente che lo definisce SOTTOSPECIE DI COSO IN FONDO.

Ho oscurato nome e immagine del profilo, per non fare torti a nessuno :)


Volevo giusto condividere con voi questa foto_ soprattutto la sua descrizione_ che mi ha lasciato davvero allibita. Ora vi lascio, però, che devo andare a riprendere le braccia e la mascella che mi erano cadute quando ho letto questo sproloquio che è quasi peggio dei miei.



E ricordatevi di seguirmi ...ovunque! ( soprattutto se siete curiosi di sapere se ho ritrovato o meno i pezzi del mio corpo c; )


Nessun commento:

Posta un commento