sabato 15 novembre 2014

Geni che accusano i geni

La frase " tu sei gay, non puoi sposarti" mi ricorda tanto la frase " tu sei ebreo, non puoi entrare".
C. Bukowski







Il tema dell'omosessualità ritorna a far parlare di sè.

Qualche domenica fa, ad esempio, in numerose piazze italiane, si sono riuniti gruppi di persone schierati contro il matrimonio e l'adozione di minori da parte di coppie omosessuali. Queste persone, chiamate sentinelle in piedi, avevano il compito di stazionare in piedi nel luogo scelto per la protesta, leggendo un libro a scelta ( meglio se attinente alla causa da portare avanti).
Immagine trovata su tumblr nel quale viene descritta
 la vicenda del ragazzo che rischia la condanna d'apologia
del fascismo per una protesta alla protesta.

Questo è un video realizzato da Saverio Tommasi che spiega la posizione e gli ideali che hanno spinto i partecipanti a protestare piuttosto accuratamente ( non si capisce al 100% la loro opinione poichè anche i protestanti stessi sembrano non avere le idee troppo chiare a riguardo).


Pochi giorni dopo la famigerata domenica, durante una delle mie assenze dovute a febbre e raffreddore, è uscito l'argomento omosessualità in una lezione- dibattito durante l'ora di religione.

La classe, da ciò che so composta interamente da individui con orientamento eterosessuale, si è mostrata spaccata in due, come quando si rompe un vaso cinese di una qualche dinastia dal nome impronunciabile, un'asse di legno per mano di un karateka, un legame di amicizia o le scatole di chi non ce la fa più di sentire sproloqui riguardo all'omosessualità e ad altre minoranze che non godono di diritti solo perchè, appunto, non rappresentano la maggioranza della popolazione.

Tra le idee più ridicole, c'erano ( da ciò che mi è stato raccontato) il fatto che l'omosessualità dipenda da un cattivo ambito familiare. "Sei hai la mamma alcolizzata, diventi gay" sosteneva qualcuno o da un gene dell'omosessualità che sarebbe in grado di indirizzare ognuno di noi verso un orientamento sessuale ben preciso. Questa teoria, che a mio avviso ha del fantascientifico, avrebbe anche una funzione peggiore del semplice sproloquio fine a sè stesso. Una teoria del genere, infatti,  potrebbe giustificare l'omofobia poichè, qualora le persone omosessuali fossero dotati di un gene particolare, ciò le diversificherebbe dalle eterosessuali. 

Una domanda resta senza risposta: se la differenza, come sostiene una fetta della mia classe, fosse data da un gene, perchè vietare il matrimonio alle persone omosessuali? 
Se la differenza si manifestasse realmente con una piccola diversità scientifica ( diversità che ritroveremmo anche in persone con il colore della pelle diverse dal nostro o in quelle affette da disabilità), non vedo perchè non permettere il matrimonio fra persone dello stesso sesso.









Canale youtube: Bea Withcoffee








E ricordatevi di seguirmi ...ovunque!

 

Nessun commento:

Posta un commento