sabato 12 settembre 2015

Chagall, Love & Life

Giunge oggi, 26 Luglio 2015, a termine la mostra dedicata al pittore bielorusso naturalizzato francese Marc Chagall.



Il titolo, Love and Life, riassume in maniera semplice e concisa ciò che è possibile vedere nel corso della visita al Chiostro del Bramante. Le opere esposte, infatti, mettono in luce il rapporto tra il pittore e la letteratura, l'amore per la scrittrice Bella Rosenfeld che lo spinse ad illustrarne ben tre libri _ Burning Lights, First Encounter, che tratta del loro primo incontro, e From My Notebook_ e la sua vita da ebreo bielorusso. 




A questo proposito, sono rimasta davvero colpita, non dai disegni in cui vengono raffigurate le tradizioni delle feste ebraiche o dal famosissimo Sopra Vicebsk dove vi è una delle prime e più note rappresentazioni dell'ebreo errante, ma da un dipinto in cui in una via colorata dal grigiore della guerra sono disposte in prospettiva circa quattro croci appese alle quali vi sono gli ebrei crocifissi, quasi come a ricordare il fatto che il Cristo cristiano fosse ebreo e, soprattutto, a sottolineare l'uguaglianza tra gli uomini, specialmente durante i periodi di guerra.




In un viaggio tra sale e teche, tra giochi interattivi ( uno con dei timbrini raffiguranti particolari dei quadri dell'autore, uno con alcune calamite posizionabili a discrezione del visitatore e l'ultimo, forse il più particolare, la possibilità di entrare ne La Passeggiata con Chagall e sua moglie e di farsi un selfie dalla tela virtuale) e alcuni dipinti multimediali che dal foglio bianco, ormai un po' ingiallito, disegnato con il nero, si allargano in un soffio artistico, si colorano e prendono vita, è possibile vedere tutte le fasi della storia d'amore che unisce i due protagonisti dal primo incontro, descritto in maniera pazzamente romantica dalla Rosenfeld, fino al culmine, La Passeggiata ( che fu utilizzata per illustrare francobolli in Bielorussia), in cui i due personaggi, trasportati dall'amore, fluttuano incuranti delle leggi della fisica. 

Sono esposte, inoltre, i dipinti che Chagall realizzò per illustrare la Bibbia, le raccolte di favole ( sotto ad ogni quadro vi sono anche narrate le storie per poter contestualizare l'opera) di Guillaume Apollinaire e altri romanzi.












Nessun commento:

Posta un commento