sabato 12 settembre 2015

Come vento selvaggio

"Se durante l'arrampicata qualcuno precipita nel dirupo sfracellandosi, non è il caso di farne un dramma. L'importante è arrivare." Gli rispondeva madame Coustadier. "Ci sono uomini destinati a cadere e altri a raggiungere la sommità", aggiungeva.


Il libro che voglio proporvi oggi è Come vento selvaggio di Sveva Casati Modignani che avevo divorato in pochi giorni qualche tempo fa.

Il romanzo è costituito da un flashback che racconta le vite di Ministral e Maria, da quando, adolescenti, si videro per la prima volta e si innamorarono, ma furono costretti a rinunciare l'uno all'altra per seguire le proprie passioni, fino a quando, ormai ritrovati, hanno deciso di condividere il resto della vita insieme con i loro due figli, Manuel e Fiamma.
Un romanzo coinvolgente e ben fatto che tratta temi più duri, come il coma, la prostituzione, la malavita e la disabilità, ma anche altri più leggeri e felici, come l'avverarsi di un grande sogno per un semplice ragazzo di paese. 

Titolo: Come vento selvaggio;
Autore: Sveva Casati Modignani;
Genere: Narrativa
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: 10, 90 euro.

( Anche se la mia edizione è talmente vecchia che è di mondadori ed ha il prezzo in lire, ahah) 

Nessun commento:

Posta un commento