sabato 12 settembre 2015

Le luci di settembre

Buona sera gente! Sono felice di annunciarvi che anche il 26 giugno ho il raffreddore e mal di gola.
…E pretendo un applauso per questa mia assurda capacità.
Proprio per questi miei 'malanni rompiscatole' in questi giorni non ho fatto altro che tuffarmi in letture che avevo tenuto da parte da questo inverno, ultimo delle quali è un libro su Kurt Cobain, prestato da un’amica. Nel frattempo vi lascio un piccolo post su un altro libro di Zafón.



'Come aveva detto una volta il suo defunto marito, non valeva la pena perdere tempo cercando di cambiare il mondo; bastava evitare che il mondo cambiasse noi.'
Tratto dal libro.


Un altro giallo orrendamente fantastico, che fa rimanere il lettore con i nervi tesi e un nodo alla pancia fino all'ultima pagina.

Anche questo, come il principe della nebbia, ambientato in una città costiera, stavolta della Normandia, in cui i vecchi racconti da lupo di mare, le barche, le passeggiate sulla spiaggia e il faro si impadroniscono della scena. E un vecchio diario perché, si sa, tutto quello che il mare ingoia, prima o poi viene digerito e riportato sulla riva. E, come in ogni romanzo di Zafón, una grande storia d'amore destinata a durare nel tempo e, probabilmente, a superare anche la tremenda ondata di odio portato dalla guerra. E poi giocattoli, maledetti giocattoli che prendono vita e che, pieni di malvagità, fanno accapponare la pelle del lettore in ogni passo in cui compaiono.
Il genio Zafón, pur non venendo meno al suo schema fisso, che prevede la conseguenza del passato e l'intervento da parte di esso con qualche testimonianza come lettere, dialoghi con anziani o, come in questo caso, un diario, tiene con il fiato sospeso e con gli occhi gonfi di lacrime per quasi tutto il libro. O, almeno, questo è quello che succede a me che,esageratissimamente, piango per ogni genere di libro, lol.


Titolo: Le luci di settembre;
Titolo originale: Las luces de septiembre
Autore: C.R. Zafón;
Genere: amore, avventura, fantasia;
Editore: Mondadori numeri primi;
Prezzo: 13.00 €

  
Ah, anche questo è stato inserito nella raccolta mondadori di cui vi avevo già parlato in qualche post fa

'Da quella notte ho saputo che un giorno, non importava quando, sarebbe giunto il nostro momento. Che in un luogo lontano le luci di settembre si sarebbero accede per noi e che, stavolta, non ci sarebbero più state ombre sulla nostra strada.'
Tratto dal libro

Nessun commento:

Posta un commento