sabato 12 settembre 2015

Mangia Prega Ama

Finalmente trovo il tempo di spendere due parole sul libro letto ad agosto ( viva la lentezza!) , rimasto vittima delle mie vacanze estive, poichè sommerso dall'abbronzante uscito dalla sua confenzione durante un'allegra giornata al mare. Allegra almeno fino a quando non ho visto le pagine bagnate e odorose di cocco tutte piegate a fisarmonica. Comunque sia, dopo un bel pomeriggio passato al sole ad asciugarsi in terrazza da mia zia, il libro è stato bello e pronto per essere letto e divorato.
Probabilmente il titolo vi è familiare, poichè proprio da questo lavoro è stato prodotto un film che ha come protagonista Julia Roberts.

 "Non si può vivere così per sempre, è naturale. La realtà della vita, le guerre, i traumi e la morte intervengono sempre."

La storia, tratta dalla vita dell'autrice, si svolge in tre luoghi molto diversi fra loro e ognuno di questi ha lasciato un insegnamento a Elizabeth: a Roma è diventata unabuona forchetta,  in India a imparato a pregare mentre in Indonesia ha trovato un equilibrio interiore e, forse, chissà, anche l'amore.
Un cammino spirituale, ma non solo, per riacquistare la dignità persa a seguito del divorzio e della storia disimpegnata in cui Elizabeth si è buttata in cerca di conforto. Un viaggio attraverso la mia bella città ( nel libro viene citata anche una biblioteca enorme con dei giardini bellissimi e io non ho ancora capito quale sia, mannaggia!), la misteriosa India e l'Indonesia alla ricerca di un po' di autostima e alla scoperta della cultura orientale.

Un po' pesante in alcune pagine, davvero avvincente in altre, consiglio vivamente di leggerlo.

Titolo: Mangia Prega Ama,
Autore: Elizabeth Gilbert,
Editore: Rizzoli,
Genere: autobiografico,
Prezzo: 18,50 euro.

Nessun commento:

Posta un commento